MusicHunter

La tua musica, la nostra sfida!

IG – IVANA GATTI & GIANNI MAROCCOLO “BASTIAN CONTRARIO” – (Recensione)

IG – IVANA GATTI & GIANNI MAROCCOLO – BASTIAN CONTRARIO (2007 River Nile Records/Alabianca distr. Warner Music Italy)
di Alberto Lodovichi

Democrito scriveva: “Qualunque cosa un poeta scriva con entusiasmo e ispirazione divina è bello.”
se a questo aggiungiamo l’esperienza e la conoscenza otteniamo lo stile e la classe del duo IG.
Un disco improntato sulla femminilità dell’autrice che interpreta tutti i brani con talento e personalismo.

Evidenti le citazioni classiche (volute e non) da Mozart a Cajkovskij passando velatamente attraverso note di Pucciniana memoria, segno di una cultura musicale ad ampio raggio.
Scrive Ivana Gatti: “Rubo dal mio archivio emozionale frammenti di esistenza” e sono evidenti le esternazioni spirituali come l’osservazione e l’analisi del proprio intimo dove contano gli impulsi della propria coscienza.
I brani sono ispirati da stati d’animo dove si affacciano le passioni, i sentimenti ed i risentimenti.
Sono brani apparentemente dolci ma, dopo un’ascolto superficiale, lasciano inquietudine e necessità di un ascolto sviscerato. Ogni passaggio nella mente scalfisce un’emozione e ne risveglia la curiosità.
Le sperimentazioni del passato di Gianni Maroccolo esplodono in questo album come naturale evoluzione delle sue abilità. Musica elettronica, arrangiamenti lontani dalle abitudini, lontani da atteggiamenti comuni. Dimostra in questo progetto come l’intuizione di un istante valga una vita di esperienza. 
Opera in anticipo sui tempi.

Nel disco hanno collaborato:
Luca Bergia (Percussioni e cori – Marlene Kuntz)
Daniela Savoldi (Violoncello, melodica e cori)
“Atzmo” Paolo Beltrando (electronic maker)
Davide Arneodo (Violino, piano elettrico, synth)
Antonio Aiazzi (Tastiere e fisarminica – Litfiba)
Riccardo Tesio
Lorenzo “Jova” Cherubini

Condividi: