MusicHunter

La tua musica, la nostra sfida!

TU PROVA AD AVERE UN MONDO NEL CUORE …2021

TU PROVA AD AVERE UN MONDO NEL CUORE …2021 – 7ª RASSEGNA ARTISTICA PER L’INCLUSIONE SOCIALE

SABATO 11 Dicembre – ore 16.00 Civico Auditorium “ENZO BALDONI” del Comune di Milano, Via Quarenghi, 21 Milano

INGRESSO LIBERO

Tra le pieghe di una pandemia che non da ancora segni di resa, si riaffaccia sulla scena milanese la settima edizione della rassegna “TU PROVA AD AVERE UN MONDO NEL CUORE”, coerentemente tesa, già nel riferimento al titolo, a combattere lo stigma del pregiudizio sociale nei confronti del disagio psicologico e mentale, facendo riferimento anche al fondamentale ruolo delle arti espressive in genere, tra cui la musica e la canzone e, in particolare, al grande ruolo di Fabrizio De André, la cui Fondazione ha conferito il patrocinio morale all’iniziativa.

Il rapporto tra arte e inclusione è una delle esperienze socialmente più significative e culturalmente intriganti, in linea con uno degli obiettivi prioritari dell’Associazione “AMICI DELLA MENTE OdV”: combattere lo stigma, il pregiudizio e la paura che accompagnano il disagio psichico, nelle sue varie articolazioni di disperazione.

Il titolo:

” TU PROVA AD AVERE UN MONDO NEL CUORE “

è chiaramente una sfida. Il suo riferimento a “Il matto” (“dietro ad ogni scemo c’è un villaggio”), brano di Fabrizio De André tratto da “Non al denaro non all’amore né al cielo”, è tutt’altro che occasionale.

Ma il vero cuore dell’iniziativa è nel seguito del testo della canzone: «… e non riesci ad esprimerlo con le parole. E la luce del giorno si divide la piazza tra un villaggio che ride e tu, lo scemo che passa. E neppure la notte ti lascia da solo: gli altri sognan se stessi e tu ti sogni di loro».

TU PROVA AD AVERE UN MONDO NEL CUORE
TU PROVA AD AVERE UN MONDO NEL CUORE

Parte da qui, attraversando alcuni linguaggi d’arte, un’esplorazione che intende saltare barriere, appartenenze e luoghi comuni; come quelli tra “sani” e “malati”, categorie che si avvitano nell’abusato avverbio del “diversamente…”, lasciando la società in balia del pregiudizio, senza neanche il conforto terapeutico e lungimirante della cultura.

Questa l’intuizione con cui l’Associazione “AMICI DELLA MENTE – OdV”, ha realizzato questa iniziativa, ennesima di altre, sempre rivolte a sostenere la lotta contro il pregiudizio e l’esclusione sociale, incrociando il prezioso aiuto di ex-pazienti; sulla scia della ricerca e del lavoro svolto dal suo presidente e fondatore, il dott. GABRIELE CATANIA, per 28 anni dirigente psicologo-psicoterapeuta del Dipartimento di salute mentale dell’ASST Fatebenefratelli – Sacco, oggi consulente della stessa struttura clinica.

Introdotti da MONICA STEFINLONGO, storica conduttrice di Radio Lombardia, affiancheranno sul palco il dr. GABRIELE CATANIA, salutando il pubblico e ringraziando i collaboratori dell’Associazione che hanno realizzato la manifestazione, gli ospiti d’onore: DORI GHEZZI (Presidente della Fondazione Fabrizio De André Onlus); il Prof. BERNARDO DELL’OSSO (Direttore del dipartimento di salute mentale Fatebenefratelli-Sacco); la Dott.ssa CARMEN MELLADO (Presidente onoraria “Amici della mente OdV”); la Dott.ssa GIULIA PELUCCHI (Presidente Municipio 8 di Milano).

“MusicHunter supporta le iniziative artistiche per il sociale”

Esaurito il cerimoniale, si entrerà più specificamente in ambito artistico attraverso il video-saluto di PAOLO FRESU, con un suo pensiero sul tema dell’arte come strumento di inclusione sociale e un suo breve omaggio musicale, con la rilettura alla tromba di un brano di Fabrizio De André, seguito dall’intervento di FABIO CONCATO, anch’egli attraverso un video-messaggio con cui porrà alcune brevi considerazioni sulle funzioni benefiche delle arti per chiunque e, in particolar modo per le persone che si sentono socialmente escluse in ragione del pregiudizio.

CESARE SNELLI proporrà il tema della fotografia come espressione della soggettività dell’artista attraverso le sue opere fotografiche sono esposte all’ingresso dell’auditorium.

Il regista ALBERTO MILAZZO presenterà la sua pièce teatrale “Tu sei la bellezza” che tratta di un doppio caso di discriminazione riguardante appunto l’omosessualità e il disturbo mentale.

A seguire, in collegamento con il lavoro precedentemente illustrato da Alberto Milazzo, il dott. GABRIELE CATANIA introdurrà alcune canzoni tratte dal progetto del “Faber in mente” (riguardante brani di Fabrizio De André con i testi riscritti per raccontare le storie dei pazienti) nelle quali si affronta il tema del disagio psichico relativo all’omosessualità vissuta come colpa. Il repertorio verrà eseguito dalla band “Gli Eretici”.

Superato questo primo momento musicale, lo spettacolo torna ad esplorare altri linguaggi, di genere letterario. MONICA STEFINLONGO leggerà le poesie di ANTONIO VENTURA e di PAOLO FERRARI. Successivamente MARCO BETTONI reciterà un monologo tratto dall’opera “Benii” di Clair Dowier, nel quale si affronta il tema delle allucinazioni. In relazione a questo argomento verrà eseguito, sempre da “Gli Eretici”, un altro brano del “Faber in mente” nel quale si racconta di un ‘esperienza allucinatoria di un paziente e STEFANO CATANIA leggerà due racconti tratti dal libro di TEO MARANESI: “Dottore mi facci i flebbi”.

MusicHunter – La tua musica la nostra sfida!

Ritorna il capitolo musicale con l’esibizione di MBEGUE ABDOU, detto “Pape” e di MARCO ROVATI.

In conclusione, SABRINA MINERVINI e LUCIA LAMBOGLIA racconteranno come il pensiero e l’opera di Fabrizio De André sono diventati strumento di auto-consapevolezza e Sabrina Minervini, accompagnata dal gruppo musicale de “GLI ERETICI”, chiuderà la manifestazione con l’esecuzione della canzone  “UN MALATO DI CUORE” di Fabrizio De André, sorta di sigla dell’intero progetto.

Per l’occasione sarà possibile acquistare i concept-album “FABER IN MENTE VOL.1 e VOL.2”, realizzati dall’Associazione “AMICI DELLA MENTE – OdV”: due CD di canzoni di Fabrizio De André che, opportunamente adattate nei testi, provano a raccontare la dimensione esistenziale del disagio psicologico.

Sarà inoltre disponibile, con una libera offerta all’associazione “Amici della mente – OdV”, anche il libro di Gabriele Catania “LA TERAPIA DE ANDRÉ – Come comprendere il disagio psicologico attraverso le parole del grande cantautore” (Ed. Sperling & Kupfer).

INGRESSO LIBERO FINO AD ESAURIMENTO POSTI

GREEN PASS OBBLIGATORIO

per informazioni: www.amicidellamente.org                                                                                                           

e-mail info@amicidellamente.org


MusicHunter – Eventi


Condividi: